Prodotto

Alle radici del Sillaro

20,00

Descrizione

Alle radici del Sillaro. Frammenti di storia, cronaca, leggende. Percorsi naturalistici, palestre verdi, storia vissuta.

 

In questo volume sono raccontati in maniera caratteristica i molteplici aspetti che caratterizzano i paesi dell’alta valle del Sillaro. Dalle propaggini di Castel  San Pietro Terme alle pendici di Monte La Fine dove ha origine il fiume Sillaro, il territorio viene esaminato nei suoi aspetti più reconditi sino a svelarne particolari inediti dal punto di vista storico, leggendario, paesaggistico e antropico. Si parte da valle verso monte iniziando da Sassuno, con il suo misterioso Dragone, con la epigrafe romana nella chiesa, il Passatoio romano sulla via Flaminia Minor, si dà un’occhiata al Villaggio della Salute più, di  istituzione relativamente recente, ormai emblematica e caratterizzante in questa valle, sorto in un punto nevralgico del fronte invernale 1944-45 della Seconda Guerra Mondiale di cui conserva ricordi nel museo della linea gotica all’interno della struttura. Si scoprono  ricchezze naturalistiche, storiche e artistiche risalendo a Villa di Sassonero, come la miniera di rame che inviava il materiale scavato in Inghilterra, gli aspetti sacro-antropologici del culto di San Mamante, la storia della misteriosa statua di Sant’Antonio abate dei Casoni di Romagna. Risalendo, la Pieve di Gesso, legata alla donazione di Matilde di Canossa del 1077, poi i nuclei abitati di Sassoleone, Belvedere, con le vicende di Ramazotto, quindi Giugnola e Piancaldoli con storia e leggende connesse al dominio di Caterina Sforza-Riario. Si giunge così all’enigmatica mole del Sasso di San Zanobi, legato attraverso i secoli a leggende e accadimenti della storia antica e moderna che ne hanno favorito la notorietà in un vasto territorio.